Legge sulla schiavitù moderna

Dichiarazione sulla trasparenza 2022

Questa dichiarazione è fatta per conto di CPR Global Tech Ltd, ai sensi della sezione 54(1) del Modern Slavery Act (la legge) e costituisce la nostra dichiarazione sulla schiavitù e sulla tratta di esseri umani.

CPR Global Tech Ltd (07421993) - registrata in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord.

La schiavitù e la tratta di esseri umani sono totalmente inaccettabili e non tollereremo alcun lavoro forzato all'interno della nostra attività o nelle nostre catene di approvvigionamento. Riconosciamo la complessità di questo problema, nelle catene di approvvigionamento e ci impegniamo ad affrontare tali rischi attraverso le nostre politiche, audit e gestione dei fornitori.

Il nostro obiettivo è raggiungere standard etici più elevati in questo senso e, come minimo, rispetteremo tutta la legislazione pertinente. Riconosciamo la nostra responsabilità di essere attenti ai rischi della schiavitù moderna e della tratta di esseri umani in tutte le nostre attività quotidiane: i nostri manager sono tenuti ad agire in base a qualsiasi preoccupazione, questione sollevata, senza indugio.

Questa dichiarazione illustra l'azione che abbiamo intrapreso per identificare, comprendere e affrontare i rischi della schiavitù moderna e della tratta di esseri umani nella nostra stessa attività e nelle nostre catene di approvvigionamento.

Responsabilità

La responsabilità delle nostre iniziative contro la schiavitù è la seguente:

Il nostro Chief Operating Officer è il contatto chiave per le questioni relative alla schiavitù moderna e alla tratta di esseri umani all'interno delle nostre operazioni e il contatto chiave per la schiavitù moderna e la tratta di esseri umani all'interno delle nostre catene di approvvigionamento e per l'esecuzione dell'analisi del rischio della schiavitù moderna e della tratta di esseri umani dei fornitori .

Due diligence e conformità

Come parte della nostra iniziativa per identificare e mitigare i rischi, intraprendiamo la due diligence quando prendiamo in considerazione l'assunzione di nuovi fornitori e rivediamo periodicamente la nostra base di fornitori esistenti.

La nostra due diligence include:

• Valutare se attività, paesi o regioni particolari sono o meno ad alto rischio in relazione alla schiavitù o alla tratta di esseri umani consultando revisori dei fornitori/o valutazioni.

• A questo proposito, riteniamo che i fornitori dell'Europa orientale e/o dell'Asia siano potenzialmente più a rischio e queste valutazioni/audit avranno un maggiore grado di attenzione.

Impegno costante nella lotta alla schiavitù moderna

Cercheremo di misurare periodicamente quanto siamo stati efficaci per garantire che la schiavitù moderna non abbia luogo in nessuna parte della nostra attività o delle catene di approvvigionamento. Forniremo anche formazione ai dipendenti chiave in modo che possano identificare e capire cos'è la schiavitù moderna, come segnalare problemi in modo che possano supportare e facilitare il nostro costante impegno nella lotta alla schiavitù moderna.

Questa dichiarazione è resa ai sensi della sezione 54 (1) del Modern Slavery Act 2015 e costituisce la nostra moderna dichiarazione sulla schiavitù per l'anno finanziario che termina a ottobre 2021.

Per e per conto di CPR Global Tech Ltd.

Chelsea Davies COO (Chief Operating Officer)